Marcello Scuffi

Attimi infiniti che sanno di eterno - Florence Art Gallery 13-27 Aprile 2019

Firenze, 13 aprile 2019 – sabato 13 aprile alle ore 17.30 presso FLORENCE ART GALLERY, in Borgo Ognissanti 64r, si inaugura una mostra dedicata ai lavori del grande Maestro toscano MARCELLO SCUFFI dal titolo “Attimi infiniti che sanno di eterno”. In esposizione una selezione di circa quaranta opere.

Marcello Scuffi sarà presente alla inaugurazione, insieme al noto studioso e critico d’arte Giovanni Faccenda.

Depositi di vecchi treni, marine deserte e sottilmente metafisiche, tendoni da circo, nature morte e notturni di luna incantati caratterizzano l’impianto narrativo delle opere di Marcello Scuffi. Un mondo senza uomini e senza tempo, ma che risveglia la memoria, l’ambiente vissuto, la terra, le memorie del vivere quotidiano.

Nel corso degli anni Marcello Scuffi è stato accostato a grandissimi autori del passato, ma come scrive Faccenda nel suo testo critico “non è, tuttavia, la sola lezione di Giotto, Beato Angelico, Masaccio e Piero della Francesca a echeggiare alle fondamenta di una ormai tipica e riconoscibile iconografia: vi collima, infatti, l'annosa predilezione dell’autore per il Carrà de Le figlie di Loth (1919) e Pino sul mare (1921), soprattutto, e, finanche, alcuni enigmatici riverberi della metafisica di de Chirico (nella sua stagione ferrarese, principalmente) e di Sironi nel ciclo delle periferie urbane”.

L’iniziativa si inserisce all’interno del ciclo di eventi Un tè da Ristori. Le opere esposte sono in vendita e saranno in mostra fino al 27 aprile 2019.

Nota Biografica

MARCELLO SCUFFI è nato a Tizzana, in provincia di Pistoia, il 25 settembre 1948. Ha mostrato la sua passione per il disegno e la pittura ancora giovanissimo. Autodidatta, dipinge con continuità dal 1970 e, dal 1973, si dedica esclusivamente alla pittura.

Fin dall'inizio della sua attività artistica è apparso in varie collettive e numerose personali. Nel 1977 e nel 1981 ha vissuto e dipinto a Bruxelles. Ultimamente alterna la sua presenza tra Quarrata e la Versilia, le due località in cui da circa venti anni vive e lavora. 

Le opere di Marcello Scuffi sono note e apprezzate non solo in Italia, ma anche all'estero, in particolare in Francia, in Belgio e in Svizzera. La sua pittura ha suscitato costantemente l’attenzione, non solo di critici d'arte, ma anche di illustri letterati che hanno spesso pubblicato saggi e studi su di essa.

Dal 1972 ad oggi sono più di cinquanta le sue mostre personali, la maggior parte delle quali si sono tenute in importanti musei e prestigiose sedi istituzionali.