Il vecchio e il mare

Il vecchio e il mare, 2019

cm 30x35

Acrilico su tela.

Opera pubblicata in Pino Procopio - Visioni oniriche, 2019, n. 22, p. 37.

Certificato di autentica su fotografia dell'artista. 

Richiedi informazioni
Il tiro perfetto

Il tiro perfetto, 2019

cm 35x40

Acrilico su tela.

Opera pubblicata in Pino Procopio - Visioni oniriche, 2019, n. 23, p. 38.

Certificato di autentica su fotografia dell'artista. 

Richiedi informazioni
Il gatto e la geisha

Il gatto e la geisha, 2019

cm 40x30

Acrilico su tela.

Opera pubblicata in Pino Procopio - Visioni oniriche, 2019, n. 25, p. 40.

Certificato di autentica su fotografia dell'artista. 

Richiedi informazioni
La casa del fantino

La casa del fantino, 2019

cm 30x35

Acrilico su tela.

Opera pubblicata in Pino Procopio - Visioni oniriche, 2019, n. 24, p. 39.

Certificato di autentica su fotografia dell'artista. 

Richiedi informazioni
Controvento

Controvento, 2019

cm 25x40

Acrilico su tela.

Opera pubblicata in Pino Procopio - Visioni oniriche, 2019, n. 29, p. 44.

Certificato di autentica su fotografia dell'artista. 

Richiedi informazioni
Gatto bianco

Gatto bianco, 2019

cm 25x40

Acrilico su tela.

Opera pubblicata in Pino Procopio - Visioni oniriche, 2019, n. 28, p. 43.

Certificato di autentica su fotografia dell'artista. 

Richiedi informazioni

Pino Procopio

Pino Procopio, nato Giuseppe Antonio Procopio, (Guardavalle, 16 giugno 1954), è un pittore, scultore e illustratore italiano esponente del figurativismo. Studi artistici iniziati al Liceo artistico di Catanzaro, ma ultimatisi a Roma, dove, nel 1982, si laurea in Architettura all’Università “La Sapienza”.

Nel 1980, il centro d'arte “La Bitta”, a Roma, espone la sua prima personale. Dopo due anni trascorsi a Verona, nel 1985 si stabilisce a Giulianova, in Abruzzo. 

Nel 2001, la “Fondazione Italiana Stauròs Onlus” lo invita ad esporre nel Museo Staurós di arte sacra contemporanea a San Gabriele. L'opera “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito” è oggi pezzo permanente della collezione del museo.

L'anno successivo, nel 2002, realizza il dipinto per il manifesto della “Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore”, patrocinata dall'UNESCO.

I Monopoli di Stato gli commissionano, nel 2003, la realizzazione del dipinto da apporre sul biglietto della Lotteria Europea e nel 2004 gli viene commissionato di realizzare il dipinto che verrà apposto sul biglietto della Lotteria Italia. 

Nel 2005 il Ministero delle Comunicazioni promuove a Roma una sua mostra che racconta l'evoluzione del servizio postale italiano in 100 anni di storia.

Nel 2007 il Comitato di Pescara della “Società Dante Alighieri” gli conferisce il premio “Dante Alighieri 2007” nella sezione Arte. 

L'anno dopo, nel 2008, a Roma, il Museo Boncompagni-Ludovisi della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (GNAM) allestisce “Ulisse, scene di un viaggio”, una mostra a lui 

dedicata. 

Nel 2015, a Roma, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna (GNAM), lo invita a partecipare ad una mostra collettiva, CORPORATE ART, che vuole evidenziare il legame stretto che intercorre, tra industria e arte, attraverso varie committenze. 

Nel 2017, con il patrocinio dell’ UNESCO e MIUR (Ministero dell’ Istruzione, dell’ Università e della Ricerca), ha luogo la mostra “Baadaye, Pinocchio d’Africa”, una rivisitazione della favola di Pinocchio, in chiave moderna, legata al dramma dell’ immigrazione. 

Sempre del 2017, presso il Palazzo Michelangelo del Comune di Vasto, è allestita la mostra "Fotogrammi".

Nel 2019, in Puglia, è invitato ad esporre a Bari, Presso il Castello Svevo, dal Polo Museale della Puglia, in una mostra collettiva sul libro d'artista. Il mese successivo, sempre in Puglia è allestita una sua mostra personale a Peschici nella  della Torre del Ponte.

Sempre nel 2019, il Comune di Ascoli Piceno gli commissiona la realizzazione del prestigioso PALIO DELLA QUINTANA della storica giostra di Agosto.